Bollo moto: informazioni online sulla tassa per i veicoli a 2 ruote

Il bollo moto, contrariamente a pochi anni fa, oggi non è più una tassa di circolazione, ma bensì una tassa di possesso; questo significa che pur non utilizzando il mezzo è necessario aver pagato l’imposta con regolarità.

Per il medesimo motivo, inoltre, non è più necessario viaggiare con la ricevuta di versamento per esibirla in caso di controllo. L’ammontare del bollo della moto dipende sostanzialmente da due aspetti: la regione di residenza e la potenza del mezzo, espressa in Kw.

Entro gli 11 Kw la tassa è fissa, ed è stabilita da ogni singola regione, mentre per i mezzi di potenza superiore è applicata una maggiorazione della tassa che si calcola sulla base del numero di Kw oltre la soglia a cui abbiamo appena fatto riferimento.

Il bollo moto può essere calcolato online in modo molto semplice collegandosi ai siti web ufficiali dell’Agenzia delle Entrate o dell’ACI, Automobile Club d’Italia: in entrambi i casi è possibile usufruire in maniera completamente gratuita di appositi strumenti di calcolo, molto comodi e intuitivi, che consentono di conoscere nel dettaglio l’ammontare della tassa relativa ad un determinato mezzo.

Il calcolo del bollo può essere effettuato, in alcuni casi, semplicemente inserendo la targa del veicolo, altrimenti si potrà comunque individuare inserendo pochi semplici dati come la regione di residenza, la tipologia di motore e la relativa potenza.